Visitare l’Istria: cosa vedere tra spiagge e borghi

Quest’anno l’estate ci ha portati a visitare l’Istria per qualche giorno. Ne avevamo sentito parlare molto e, nonostante si trovi a due passi dalla nostra Italia, non avevamo mai auto modo di scoprirla.
Abbiamo trascorso sulla penisola quasi tre giorni e, anche se il tempo quando si viaggia non è mai abbastanza, abbiamo avuto modo di vedere parte del territorio che si divide tra il blu del mare, il verde delle colline e i vivissimi borghi.

visitare l'istria

 

Visitare l’Istria: cosa vedere

Da Nord a Sud, i paesaggi e i punti di interesse da vedere sono molteplici. Si passa da piccole spiagge rocciose per arrivare a cittadine storiche dal sapore italiano, passando per strade immerse nel verde che sono un saliscendi collinare da cui, di tanto in tanto, sbuca una vista sul mare.
Per un viaggio on the road in Istria ecco le tappe che abbiamo fatto noi e che vi consigliamo di non perdere.

Novigrad – Cittanova

La prima cittadina vista in Istria è stata Novigrad; si tratta di un piccolo borgo dove a colpirvi saranno certamente in colori. Infatti, parte delle vie è addobbata con ombrelli multicolore che vi faranno camminare a testa in su. Il paese si affaccia su un piccolo porticciolo provvisto di locali dove mangiare o fare aperitivo.

visitare l'istria

 

Porec – Parenzo

A Porec l’atmosfera cambia; il paese è più grande e più turistico del precedente perciò non sarà difficile trovare le sue vie più affollate. Come molti paesi istriani, anche Porec si getta in mare e chi la visita può percorrere la passeggiata che costeggia le acque adriatiche per poi perdersi tra le strade della cittadina tra negozi e locali.

Rovinj – Rovigno

Rovigno è probabilmente la cittadina più bella e caratteristica che si incontra quando si decide di visitare l’Istria e, in quanto tale, certamente molto turistica.
Per visitarla, viaggiando in auto, è possibile parcheggiare in uno dei molteplici parcheggi che si trovano appena fuori dalla città; essendo molto trafficata soprattutto nei mesi estivi, gli addetti al traffico saranno in grado di indicarvi la via corretta per lasciare l’auto e dirigervi in qualche minuto a piedi verso il centro.
La struttura di Rovigno è molto simile ad altre cittadine istriane; una parte del borgo si affaccia direttamente sul mare, con case a picco sull’acqua, mentre il resto si sviluppa lungo una serie di strette vie che in salita portano al punto più alto della cittadina, alla Chiesa di Sant’Eufemia, da cui godere di una bella vista sul mare.

visitare l'istria

Bale

Un paesino fuori dalle tratte turistiche ma che sa di tranquillità. A pochi passi dal mare Bale è un piccolo borgo dove la pace tra i vicoli e le case si fa subito notare; ci è piaciuto moltissimo passeggiare per le sue vie, respirare il profumo della vita quotidiana di chi ci abita.

visitare l'istria

Vodnjan – Dignano

Visitare l’Istria senza vedere Dignano sarebbe un peccato, soprattuto se, come me, amate la street art. Ciò che negli ultimi anni ha chiamato qui un po’ di turisti, è il fatto che alcune case siano state dipinte da artisti che hanno usato le pareti esterne come una vera e propria tela su cui sfogare i propri colori.
Un paio di bar e qualche negozio concentrati nella zona della piazza centrale sono il fulcro della quotidianità del paese, un luogo semplice dove godersi un po’ di colore.

visitare l'istria

visitare l'istria

Labin – Albona

Abbiamo scoperto questo paesino per caso e, come spesso accade, è stato amore a prima vista. A circa una decina di minuti dalla famosa spiaggia di Rabac, a Sud Est della penisola istriana, Labin è un piccolo paesino arroccato su un’altura che gode di una zona più moderna ed un centro storico invece più raccolto e caratteristico.
Come per altri paesi dell’Istria, siate pronti a percorrere le vie di Labin con scarpe comode: ciottoli, gradini e salite rendono questo paese un vero gioiellino.
Sempre a Labin vi consigliamo di assaggiare qualche piatto tipico da Kvarner, un ristorante situato nella zona vecchia della città con una splendida terrazza esterna.

In spiaggia a Duga Luka

Le spiagge in Istria sono molto gettonate soprattutto nella zona Sud della penisola. Grazie ai consigli di Monica, la proprietaria dell’appartamento in cui abbiamo alloggiato, abbiamo scoperto la spiaggia di Duga Luka. Ad essere proprio chiari non si tratta di una vera e propria spiaggia poiché, come spesso succede in Croazia, il mare più bello si trova a ridosso di scogli e rocce che risultano allo stesso modo ospitali.
A Duga Luka si trova un mare stupendo che varia dalle sfumature del blu a quelle del verde, non è frequentato molto dai turisti e permette un po’ di relax tra tuffi ed il leggero rumore di qualche barchetta.

visitare l'istria

 

Dove dormire in Istria

Come ormai siamo soliti fare da anni quando viaggiamo, se possibile, privilegiamo il pernottamento in appartamenti piuttosto che in hotel.
Per i nostri giorni in Istria abbiamo scelto Labin come punto base da cui partire per le nostre visite, prenotando con AirBnb un appartamento situato nel centro storico del paese.
Le fotografie ci avevano già convinti ma arrivati in loco ci siamo letteralmente innamorati dell’appartamento: un attico ristrutturato e curatissimo in ogni dettaglio da cui godere anche di una splendida vista sui tetti di Labin e, poco più in là, sull’isola di Cres. Monica, la proprietaria, ci ha accolti in centro paese accompagnandoci poi in appartamento e dandoci qualche consiglio su cosa non perderci durante il nostro soggiorno.

Informazioni utili

  • Visitare l’Istria spesso è come sentirsi a casa; la stretta vicinanza con l’Italia e le storia del Paese fanno si che la maggior parte delle persone conosca la lingua italiana e questo non vi metterà in difficoltà durante le conversazioni qualora non conosciate la lingua. L’inglese non è così diffuso in tutta la Croazia come si potrebbe pensare ma comunque spesso utilizzato nei ristoranti o negli esercizi commerciali.
  • Se avete necessità di fare spesa tra i vari supermercati che abbiamo provato Konzum è quello che ci è sembrato più completo come offerta di prodotti.
  • In Croazia la moneta e la Kuna. Spesso alcuni esercizi accettano anche gli euro ma vi consigliamo di pagare con carta di credito se possibile oppure di prelevare direttamente in loco.

Lascia un commento