Trasferirsi a Londra: quando mi chiedono se lo rifarei

Siamo tornati in Italia definitivamente ormai da tre anni, ma Londra resta ancora un parte fondamentale delle nostre giornate.
Vivere all’estero per un periodo più o meno lungo della propria vita è un’esperienza. Amo utilizzare questo termine perché in esso se ne può trovare l’essenza; se cercate il significato su un dizionario leggerete che l’esperienza è una “conoscenza acquisita mediante il contatto diretto con una realtà”. Certo, forse queste sono parole molto formali ma è proprio di questo che si tratta.
Fare un’esperienza significa toccare con mano tutto ciò che essa comporta: il bello e il meno bello, le conseguenze, gli insegnamenti, le difficoltà, le vittorie, gli errori e molto altro.
Trasferirsi a Londra è a tutti gli effetti un‘esperienza, e quando ancora oggi in molti mi chiedono se lo rifarei io rispondo sempre nello stesso modo: si.

trasferirsi a londra

Trasferirsi a Londra: pro e contro

Come ogni cambio di vita, anche decidere di trasferirsi in un paese straniero comporta una serie di conseguenze positive e negative, a noi sta il compito di trattenere il bello e non lasciare che il resto interferisca nella nostra esperienza.
Londra è una delle città più gettonate dai giovani che oggi decidono di intraprendere un percorso di vita all’estero. Un po’ come New York per l’America, la capitale inglese è per eccellenza la città vista come il luogo in cui i sogni si possono avverare. E parziamente è così, ma diffidate da quelli che vogliono farvi credere che vivere in una grande metropoli sia sempre facile.
Ecco allora i pro e in contro di trasferirsi a Londra.

Opportunità VS Concorrenza

Metropoli così grandi offrono una serie infinita di opportunità di lavoro e di crescita che, se colte e sfruttate nel modo corretto, possono creare percorsi formativi e lavorativi di grande spessore.
Contemporaneamente a ciò, è necessario però fare i conti con una lista infinita di persone che di queste opportunità sono alla ricerca. Il trucco è rimanere lucidi, avere ben chiaro l’obiettivo e soprattutto, muoversi a piccoli passi, puntando in alto senza avere pretese insoddisfabili – almeno nel primo periodo.

trasferirsi a londra

Condivisione

Trasferirsi a Londra spesso significa condividere l’avventura con altre persone expat che hanno deciso di intraprendere la vostra stessa avventura. E allora vi troverete a cercare un alloggio da condividere, per poter dimezzare le spese e creare una nuova rete sociale che vi permetterà di far partire la vostra quotidianità anche lontani da casa.
Che sia per un breve periodo come studente o uno un po’ più prolungato come lavoratore, potrete cercare differenti soluzioni nelle quali soggiornare tramite una serie di svariati portali rintracciabili online come Uniplaces.
Della condivisione amerete molte cose, certo ne detesterete altre!

Possibilità di viaggiare in tutto il Regno Unito

Se trasferirsi a Londra è tra i vostri pensieri, non dimenticatevi una volta là anche di godervi l’intero paese.
Tutto il Regno Unito offre una serie infinita di luoghi da visitare, di tradizioni da scoprire e di cibo da provare.
Affittate un’auto o salite sul primo treno ed esplorate l’intera isola…e di più!

trasferirsi a londra

Multiculturalità

Londra è un vero e proprio crogiolo di culture e religioni. In un periodo storico in cui vogliono spingerci più all’odio che alla convivenza, la capitale inglese mostra come infinite e differenti culture possono coesistere pacificamente e mostrare a tutti le proprie tradizioni, da quelle culinarie a quelle più storiche.
Non lasciatevi speventare dalle innumerevoli diversità che popolano Londra, ognuna di esse è una ricchezza.

Difficoltà a creare relazioni durature

Fortunatamente ho mantenuto strette le relazioni che ho potuto creare a Londra, eppure sono molte le persone che lamentano la mancanza di relazioni durature e stabili quando si vive in città così grandi.
La capitale inglese è spesso un punto d’appoggio temporaneo, un passaggio verso qualche altra avventura; è così che mantenere saldi i rapporti diventa difficile, il trucco è custodire qualcosa di ognuna di esse. Tutto può arricchire.

Costo della vita

Non posso certo negarvelo, Londra non è una città propriamente economica ma dalla mia esperienza ho imparato che con qualche accortezza si può vivere in città e goderne anche senza avere stipendi milionari.
Gli affitti delle case sono elevatissimi, per non parlare dei prezzi che si vedono in giro in caso di acquisto di una casa. Allo stesso modo muoversi in città richiede un bel gruzzoletto; gli abbonamenti di metropolitana e bus non sono certo economici ma, è innegabile, che il servizio offerto è assolutamente proporzionale a quanto viene pagato.
Tolte queste due grandi incombenze, il resto dei costi londinesi non è così diverso da una qualunque grande e trafficata città d’Europa. La bellezza di tutto ciò è però l’enorme possibilità di scelta che si ha pressoché in ogni ambito d’acquisto in grado così di offrire opportunità per tutte le tasche.

Tornerei a Londra? Si, ora con uno spirito ed esigenze differenti.
Vi consiglio un’esperienza a Londra? Certo, cosa state aspettando?

Lascia un commento