Portogallo
comments 4

Óbidos: un paesino dai contorni gialli e blu

Óbidos è bellissima al mattino presto, nella calma di quando si sveglia ed i turisti ancora non sono arrivati.
É magica quando cala il sole, il tramonto le regala la pace della tranquillità che lasciano i visitatori dopo averla scoperta.
Óbidos è incantevole anche di notte, quando si illumina di una luce fioca e al tempo stesso calda.

 

Buongiorno da #Óbidos!

A photo posted by TheLondonHer – Travel Blog (@gianottimarta) on

 

Óbidos è senza dubbio il paese che più mi ha colpita tra quelli visti durante il nostro ultimo viaggio in Portogallo.
Ce ne siamo innamorati così, subito al primo sguardo. Ed è stato così bello che – alloggiando proprio a pochi minuti dal centro – ci siamo tornati più e più volte in modo da godercelo in diversi momenti della giornata.

Le case bianche dai contorni gialli e blu, le strade in pietra, le vie che si inerpicano su innumerevoli salite e le mura che la circondano sono solo alcune delle cose che rendono questo piccolo paesino fortificato così speciale.

Cosa non perdersi ad Óbidos?

Camminare lungo le mura che circondano la cittadina è un modo speciale per vedere Óbidos da un punto di vista differente, per vedere dall’alto l’incrocio di vie che disegnano la cittadina e per respirare un po’ di passato.

Óbidos

Per scoprire Óbidos non c’è altro da fare che perdersi per le sue strade e ammirare ogni piccolo scorcio; ho amato ogni singolo angolo di questo luogo tanto da non riuscire a smettere di fotografarlo. Perché i colori dei contorni della case risaltano così tanto sul loro sfondo bianchissimo che non rimanerne catturati è difficile.
E così ci si ritrova con la macchina fotografica incollata al naso per lunghissimi istanti fino ad accorgersi che in foto Óbidos risulta stupenda, ma dal vivo lo è ancora di più.

Óbidos

La via principale è ricca di negozi tipici, la maggior parte vende prodotti artigianali della zona e del Portogallo in generale.
Solitamente non acquisto souvenir quando viaggio, ma qui proprio non ho resistito. E così in una delle tante botteghe anche noi abbiamo comprato qualcosa – ed ora sta ben custodito su una mensola del nostro salotto!

Sempre lungo la via principale si trovano delle bancarelle dove assaggiare la Ginja; si tratta di un liquore del luogo che viene servito in piccole tazzine di cioccolato al costo di 1 euro.

Quando andare ad Óbidos?

Óbidos l’abbiamo scoperta in piena estate, ad Agosto, ma sono certa che il suo fascino sia speciale in ogni momento dell’anno. Non si può però dire lo stesso, per quanto riguarda ogni momento della giornata invece.
Essendo la cittadina molto turistica, il momento migliore per godersi la vera Óbidos è al mattino presto oppure al pomeriggio tardi, dal tramonto in poi. In queste fasce orarie è generalmente difficile trovare il paese affollato di turisti; sarà più facile trovare i locali che si godono le vie del proprio paese, intrattenere qualche conversazione con i proprietari delle botteghe e vedere quindi l’autenticità del luogo.

Óbidos

Dove mangiare ad Óbidos?

Su consiglio del nostro host abbiamo deciso di cenare in un ristorante tipico che si trova proprio appena fuori dalle mura della città, ad un passo dalla via principale e raggiungibile comodamente a piedi.
Al ristorante Troca Tintos abbiamo mangiato abbondantemente, tutti piatti tipici tra cui anche una delle tante ricette con cui viene cucinato il famoso bacalhau – piatto tipico nazionale.

Óbidos merita del tempo.
Tempo per vederlo di giorno, di notte. Tempo per godere di ogni sua sfaccettatura e per trovare in ogni momento un dettaglio nuovo di cui innamorarsi.
Infondo viaggiare è meravigliarsi anche dei particolari no? E a Óbidos di particolari ce ne sono infiniti.

Details in #Óbidos!

A photo posted by TheLondonHer – Travel Blog (@gianottimarta) on

 

Andateci ad Óbidos, e lasciateci un pezzetino di cuore.

4 Comments

  1. Ciao Marta! Stupenda davvero Obidos e tutti i suoi vicoletti colorati di giallo e blu! E le librerie poi😍
    Noi purtroppo siamo rimasti solo poche ore durante il giorno, ma già è servito perlasciarvi un pezzettino di cuore!

    • the LondonHer says

      In effetti già a prima vista e in pochi istanti è facile capire quanto sia bello questo paesino!
      Grazie Giulia per essere passata di qui e per il commento 🙂

  2. Dominique says

    Grazie Marta, mi fai sempre venir voglia di scoprire nuovi posti! E che foto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *