Quando a Palaios Panteleimonas siamo stati ospiti a un matrimonio

La nostra prima volta in Grecia è stata poche settimane fa in occasione di un matrimonio a cui io e Lorenzo siamo stati invitati.

Un volo da Bergamo ci ha portati a Salonicco, una zona certamente meno turistica di quelle che solitamente si sentono nominare quando si parla di Grecia. Ed ovviamente, non potevamo che esserne felici.
Il tragitto in taxi dall’aeroporto fino alla nostra destinazione finale ci ha mostrato un paesaggio non troppo diverso da quello italiano. Certamente molto secco, dove il colore prevalente è quello giallo dell’erba arsa dal caldo ma anche il verde delle montagne che circondano questa zona.

Due giorni a Palaios Panteleimonas

Dopo circa un’ora e trenta minuti di viaggio eccoci a Palaios Panteleimonas: da una parte il mare e dall’altra il Monte Olimpo che già avevamo scorto in lontananza dall’auto.
Il paesino è collocato a circa venti minuti dal mare ma ad un altezza tale per cui ci si trova praticamente in montagna, con una vista sul Golfo di Thermaikos decisamente incantevole.
A Palaios Panteleimonas non circolano auto; il centro del paesino è infatti accessibile solo a piedi (eccetto per chi ci risiede) ma il parcheggio dove poter lasciare il proprio mezzo si trova solo a qualche minuto a piedi.

Le piccole vie ricordano proprio quelle dei nostri borghi di montagna costruite in pietra e camminabili solo con scarpe comode!

Palaios Panteleimonas
Dalla piazzetta centrale di Palaios Panteleimonas si snodano alcune vie che portano ai principali negozi e taverne del luogo da cui provengono i profumi dei migliori cibi greci e nei quali comprare prodotti locali o piccoli souvenirs.

Palaios Panteleimonas

Non so esattamente quanti siano gli abitanti di Palaios Panteleimonas. certamente però il numero di gatti che popolano questo paesino è decisamente alto. Gatti di tutti e di nessuno, gatti che sbucano da ogni via, che passano teneramente tra le gambe in cerca di cibo quando sei seduto al ristorante, gatti che sonnecchiano o che ti seguono durante una passeggiata.

Palaios Panteleimonas

Dove mangiare a Palaios Panteleimonas

Nel nostro brevissimo soggiorno in Grecia tutto organizzato dagli sposi, abbiamo avuto modo di mangiare in due taverne tipiche del paese: Taverna Olympos e Agnanti.
La prima si trova nella piazza centrale del paese e a due passi dalla chiesa principale in cui si è svolta la cerimonia, mentre la seconda è situata in una parte appena più decentrata (ma raggiungibile sempre a piedi in pochi minuti) con un’alta terrazza da cui la vista, soprattutto al tramonto o di notte, lascia a bocca aperta.
E’ quasi inutile dire la bontà del cibo greco, ma meglio ribadirlo! In entrambe queste taverne abbiamo assaggiato i tipici gusti di questa terra: dall’insalata greca alla feta, dalla salsa tzatziki al formaggio halloumi, dalle olive ai differenti tagli di carne cotti in svariati modi.

Palaios Panteleimonas

Palaios Panteleimonas

Dove dormire a Palaios Panteleimonas

A Palaios sono diverse le possibilità di alloggio e per noi gli sposi hanno scelto Feggaropetra Inn. si tratta di una locanda gestita da Mario e Joanna, due giovani coniugi che sapranno allietarvi a colazione, non solo con ottime prelibatezze, ma anche con i loro racconti scherzosi che ci hanno tenuto il sorriso stampato in volto per ore.
La locanda offre sei stanze con bagno privato, salottino comune da utilizzare in ogni momento della giornata ed una splendida terrazza esterna con vista mare che noi abbiamo adorato!

Palaios Panteleimonas

Cosa mi rimarrà nel cuore di questo matrimonio in Grecia?

Quando ho scoperto dell’invito a questo matrimonio ho fatto i salti di gioia, dopo averlo vissuto ecco di cosa mi ricorderò:

  • la Grecia è molto più delle sue più famose isole
  • il cibo greco è con certezza una droga
  • la gentilezza e simpatia dei locali è meravigliosa
  • la cerimonia di matrimonio ortodossa è diversa da quella cattolica ma con altrettanti momenti emozionanti
  • i matrimoni dove gli invitati arrivano da ogni parte del globo sono lo specchio del mondo che vorrei
  • il sirtaki è una danza emozionante che ho adorato veder ballare
  • i tassisti greci dovrebbero affidarsi di più ai navigatori
  • il Monte Olimpo, maestoso nella sua realtà e fuori dai libri di scuola
  • le statue delle divinità che più Grecia di così non sarebbe possibile
  • l’origano sulle patatine
  • gli sposi: greco lui, americana lei nata da mamma indiana e papà europeo. Conosciutisi in America e ora residenti a Londra. Una favola.

Lascia un commento