[Londra a piedi] – Southbank e la Queen’s Walk

london

Il modo migliore per scoprire Londra, e del resto ogni altra città, è esplorarla il più possibile a piedi. Percorrere le sua vie scovandone gli angoli più intimi, respirando i profumi dei suoi differenti quartieri ed incontrando i volti che ogni giorno popolano e vivono questa città, così diversa da tutte le altre.

Il primo periodo nella City fu un delirio. Per quanto ci fossi già stata svariate volte, ancora non avevo la giusta percezione di come le varie zone fossero collocate nella città. Così mi divertivo a salire in continuazione su bus e metropolitane, per spostarmi sempre da un punto all’altro salvo poi scoprire che andandoci a piedi ci avrei messo quasi lo stesso tempo, ovviamente anche godendomi la vista di quei luoghi che stavano diventando i miei luoghi, la mia città.
Londra ha così smesso di avere segreti per me quando ho deciso, nel limite delle possibilità, di muovermi il più possibile a piedi – prendendomi qualche volta il rischio di perdermi piacevolmente per poi ritrovarmi.
Con [Londra a piedi] voglio quindi parlarvi di tutti i miei passi, i miei percorsi e le mie passeggiate a testa alta e sognante, con lo sguardo verso un cielo a volte plumbeo e a volte senza nemmeno un accenno di nuvole: il movimentato cielo londinese.

Una delle zone che adoro della città è Southbank, il quartiere che si affaccia sulla sponda sud del Tamigi e che accoglie una delle migliori passeggiate percorribili in città: la Queen’s Walk.
Questo quartiere, un tempo sede di importanti fabbriche del periodo, venne bombardato nella seconda guerra mondiale. La ricostruzione che ne venne fatta, terminata all’inizio degli anni ’50, ci ha lasciato oggi uno dei quartieri che attualmente ospita grandi centri artistici e culturali.
Per questo motivo, una passeggiata sulla Queen’s Walk (il tratto di lungofiume dal Westminster Bridge al Tower Bridge) è la soluzione perfetta per ammirare molti dei punti salienti della città.
Quindi nell’ordine, ecco cosa incontrerete lungo la vostra passeggiata:

London Eye e Jubilee Gardens
Lasciandovi alle spalle il Westminster Bridge ed il Big Ben, la prima attrazione che incontrerete lungo la vostra camminata sarà la più famosa ruota panoramica d’Europa: il London Eye appunto. Poco distante, gli adiacenti Jubilee Gardens – inaugurati nel ’77 ma poi rimodernati nel ’99 con l’aggiunta di una zona playground per i più piccoli.

La vista del Big Ben nei pressi del London Eye
La vista del Big Ben nei pressi del London Eye – Photo by TheLondonHer

Southbank Centre
Costituito da Royal Festival Hall, Queen’s Elisabeth Hall e dalla Galleria d’arte Hayward, è un complesso artistico che insieme al Royal National Theatre e al National Film Theatre (immediatamente adiacenti) formano il più grande complesso artistico/culturale della città.

Royal Festival Hall - Photo via graphics8.nytimes.com
Royal Festival Hall – Photo via graphics8.nytimes.com

Gabriel’s Wharf
Da un antico molo del fiume nasce il Gabriel’s Wharf, una piazzetta convertita in area shopping con una serie di negozietti e locali indipendenti dal carettere vintage.

Photo via panoramio.com
Photo via panoramio.com

OXO Tower
Un tempo sede di una grande industria inglese di derivati della carne, oggi lo stabilimento è stato convertito in complesso abitativo con l’aggiunta di alcuni negozi e gallerie a primo piano, ed un ristorante all’ultimo da cui è possibile avere una splendida vista sulla città. Inconfondibile è la sua alta torre su cui è visibilissima la scritta OXO.

Photo by Colin Pearce
Photo by Colin Pearce

Tate Modern + Millennium Bridge
La struttura che una volta era una centrale termoelettrica, è diventata nel 2000 la sede del museo di arte moderna. Con la sua inconfondibile ciminiera alta 99 metri, il museo è gratuito – salvo per qualche esposizione la quale necessita l’acquisto del biglietto.
Di fronte, non perdetevi lo straordinario scorcio del Millennium Bridge che sfocia quasi ai piedi della scenografica St. Paul’s Cathedral. Questo è uno degli scorci più fotografati della città nonché uno dei miei preferiti.

St. Paul's Cathedral e Millennium Bridge dalla Tate Modern - Photo by TheLondonHer
St. Paul’s Cathedral e Millennium Bridge dalla Tate Modern – Photo by TheLondonHer

Globe Theatre
Per gli amanti di Shakespeare e della sua letteratura, questo è il luogo adatto. Il teatro è una fedele ricostruzione dell’originale (che si trovava poco lontano da qui) nel quale il famoso autore metteva in scena le sue opere.
Oggi è possibile vedere il teatro tramite visite guidate oppure comprando un biglietto per uno dei tanti spettacoli della stagione.

Globe Theatre - Photo via gateway-destinations.com
Globe Theatre – Photo via gateway-destinations.com

– London Bridge
Uno tra i più famosi ponti di Londra, quello che collega la zona Sud alla City – il quartiere finanziario. Ricordo di aver scattato questa foto in un freddo mattino di maggio.

London Bridge - Photo by TheLondonHer
London Bridge – Photo by TheLondonHer

City Hall + Tower Bridge
La vostra camminata terminerà ad uno degli scorci più belli della capitale. Arrivarci alla luce del tramonto oppure a tarda sera, è un piccolo colpo allo stomaco che toglie il fiato. La City Hall e il Tower Bridge chiudono così la passeggiata sulla Queen’s Walk.

City Hall + Tower Bridge - Photo by TheLondonHer
City Hall + Tower Bridge – Photo by TheLondonHer

A questo punto i vostri occhi saranno pieni. Pieni di Londra. Delle sue luci, dei suoi colori.
Sarete un po’ infreddoliti perché lungo le anse del Tamigi la brezza fa sempre da padrone.
Sarete allietati da qualche artista di strada. Vicino alla OXO Tower c’è sempre un signore di colore che suona pezzi jazz. A me piaceva tanto e così una monetina mi cadeva sempre nel suo cappello lasciato a terra.
A Southbank hai la più bella visione di Londra.

18 commenti

  1. Questa zona piace molto anche a me, l’ultima volta che sono stata a Londra ho fatto una bella passeggiata e ho toccato anche punti in cui la prima volta non ero stata. Grazie di questo post, per un attimo mi è sembrato di tornare lì!! Mi manca sempre Londra. <3

    1. Londra ti cattura sempre, quando la lasci dopo un po’ inizia a mancarti – è inevitabile!

      1. Verissimo, ogni tanto ne sento proprio il bisogno! Spero di riuscire a tornare prima della fine dell’anno 🙂

  2. Molto bello il tuo post, ho girato Londra tantissimo a piedi, il Southbank è una zona che mi ha affascinato molto tra storia e modernità.Ma in verità cosa c’è che non affascina a Londra?
    Un saluto e un sorriso
    Elena

  3. L’ha ribloggato su Bagaglio a manoe ha commentato:
    Quando hai Londra nel cuore…

  4. Londra è una di quelle città dove ogni tanto un week-end ti va di farlo … grazie mille per le dritte, mi sto segnando un po’ di posticini per gennaio 🙂

    1. E’ sempre il momento giusto per andare qualche giorno a Londra! 🙂

  5. Ci sono punti di questo percorso che non conoscevo e non ho mai visto nei miei viaggi a Londra… lo terrò a mente per il prossimo! Fatto sta che, a vedere certe foto, mi si è stretto lo stomaco e mi è venuta una gran voglia di Londra…
    Un bacione
    Life, Laugh, Love and Lulu

    1. Londra…è questo l’effetto che fa!

  6. Pensa che la prima volta che sono andata a Londra ero rimasta un pò delusa… chissà perchè! Forse ero tornata da poco da New York (il mio sogno) e magari facevo il confronto (cosa sbagliatissima per tutti i luoghi!!!!!)
    Tornando al post nello specifico…Bella questa zona <3 !!
    Ma la prossima volta che torno (spero presto..sono mesi che ho voglia di Londra!) voglio vederla meglio…

    1. Southbank è da vedere per forza!
      Oltre al lungo fiume anche le viette che rientrano nel quartiere sono davvero caratteristiche!

  7. Bellissimo!!! Hai proprio ragione , Londra ti entra nel cuore e non ne esce più! Io ci tornerò a Maggio e questa volta ci resterò per 3 mesi ! Ho già deciso: tantissime passeggiate per scoprire veramente la città! Anche per me Southbank è uno dei posti pù belli!

    1. In tre mesi hai tutto il tempo per perderti nella città e godertela al massimo!
      Enjoy!

  8. […] questo post avevo parlando di uno dei miei itinerari preferiti da fare a piedi a Londra. Seguire il fiume […]

  9. Mi preparo per la mia prima volta, e ti porto nel bagaglio.
    Grazie delle informazioni
    Bacione

    1. the LondonHer dice: Rispondi

      Grazie a te Lucia!

Lascia un commento