Fotografare in viaggio: ecco gli strumenti di cui non faccio a meno

beach-tripod

Chi non è, in un modo o nell’altro, appassionato di fotografia? C’è qualcosa che cattura sempre l’occhio e l’attenzione, un piccolo momento da voler fermare per sempre, uno scorcio da incorniciare o un’emozione da rendere indelebile. Ecco perché la fotografia non lascia indifferente nessuno!

Fotografare in viaggio
Photo by Lorenzo Reffo

Viaggiare e fotografare credo siano due azioni nate per stare insieme. Vi immaginate un viaggio dal quale si ritorna senza nemmeno una foto, che sia scattata con una macchina fotografica professionale o con uno smartphone. Io non ci riesco proprio.
Con l’avvento delle nuove tecnologie e dei social poi, il fenomeno si è decisamente ampliato e molti, soprattuto attraverso il mio profilo Instagram, mi chiedono consigli su come fotografare in viaggio e di quali strumenti mi servo.
Ecco allora di seguito la mia risposta.

Fotocamera

Per scelta non ho mai comprato una reflex. Certamente la qualità delle foto e le funzioni di una macchina fotografica di questo tipo hanno un livello molto alto, ma è altrettanto vero che non basta avere uno strumento da centinaia di euro per scattare belle foto, serve ovviamente saperlo utilizzare nonché avere una minima conoscenza di fotografia.
Conoscendomi e non avendo abbastanza pazienza per dedicarmi allo studio di uno strumento per certi versi complesso, ho optato per acquistare una Nikon Coolpix P520: più semplice, con obbiettivo fisso ma con una serie completa di funzioni adatte al tipo di fotografie che scatto, principalmente in viaggio.
La qualità delle foto risulta a mio avviso molto buona e la possibilità di filmare video è un punto in più a favore di questa macchina fotografica.

Cavalletto

Lorenzo, il mio ragazzo decisamente più competente di me in fatto di fotografia, è stato un po’ l’artefice della mia crescente passione per gli scatti nonché colui che mi ha insegnato alcuni trucchetti e tecniche per rendere le mie fotografie più coinvolgenti. Così, da qualche mese mi sono anche dotata di un cavalletto Manfrotto con il quale posso aggiungere ai miei scatti maggiore precisione ed effetti che prima non potevo ricreare.
Il treppiede che ho scelto ha una struttura decisamente solida ma al tempo stesso è pratico da trasportare. Viene venduto con una comoda custodia richiudibile e, fattore importante per chi viaggia spesso, è smontabile e facilmente trasportabile in valigia.

Lenti per smartphone

Lo smartphone è ormai l’oggetto senza il quale non posso uscire di casa e, soprattuto quando viaggio, è lo strumento che mi permette di fotografare e di tenere aggiornati in tempo reale i vari canali del blog. Spesso però, mi capita di uscire anche solo per una gita giornaliera e di lasciare volutamente a casa la macchina fotografica per muovermi più leggera; così per il mio compleanno il regalo più gradito sono state le lenti Olloclip per smartphone, un set di tre obbiettivi in uno adattabili al cellulare con i quali posso ottenere differenti effetti: grandangolare, fish-eye e macro.
Le lenti vengono vendute con un comodo astuccio per ritirarle e hanno dimensioni davvero minime, io le porte sempre con me in tasca pronte per l’uso!

3 commenti

  1. Ciao! Che sollievo leggere di qualcuno che pur non usando una reflex fa belle foto sul serio (ti seguo da un po’). 🙂 Quando qualcuno mi fa i complimenti e poi scopre che uso una compatta mi sento quasi in colpa perché mi pare ci rimanga male. Io ho provato la reflex di un amico, ma ho capito subito che non fa per me a causa del peso e dell’ingombro. Sarei anche disposta a studiare le mille funzioni e leggere tutto il manuale d’istruzioni, ma tornare a casa dopo ogni “spedizione” con la spalla che urla vendetta anche no!
    Dopo vari esperimenti (bridge Canon, compatta Sony, mirrorless Nikon e reflex varie in prestito) ho da poco comprato una compatta Canon con cui mi trovo benissimo. Proprio ieri ho scritto un post sulle mie peripezie nella scelta della macchina fotografica giusta e del programma che uso per migliorarle prima di pubblicarle in rete. Se ti va di leggerlo mi farebbe piacere la tua opinione.
    Un saluto da Trieste! 🙂

    1. the LondonHer dice: Rispondi

      Ciao!
      Premetto che non tutte le foto sul blog sono scattate da una NON REFLEX 🙂
      Quelle scattate da Lorenzo, il mio compagno, arrivano proprio da una Reflex Nikon – e certamente la qualità è superiore anche per le capacità del fotografo 🙂 ma quando scatto io mi trovo molto bene con la mia. Ad esempio le foto che ho scattato a Genova (le trovi nel post) sono tutte scattate da me e trovo che siano di buona qualità.
      Io non so se tornerò ad una compatta, non credo, ma con la macchina fotografica che ho, ho trovato un buon equilibrio 🙂

      1. Diciamo che avete entrambi un ottimo occhio per le inquadrature. 😀 Sicuramente una reflex offre impostazioni maggiori e piena libertà al fotografo, ma sono pienamente d’accordo con te sul fatto che non esista l’equazione macchinone = bella foto. Credo che alcune compatte in commercio ora offrano un buon compromesso, integrando diverse modalità manuali.

Lascia un commento