Cosa fare gratis in Cornovaglia

Cosa fare gratis in Cornovaglia - Godrevy Lighthouse

Come ho fatto per la Scozia, anche per la Cornovaglia voglio elencarvi alcune cose che è possibile fare o vedere gratuitamente godendosi pienamente lo spirito di una parte d’Inghilterra a volte un po’ trascurata.
Ecco quindi alcune idee che vi permetteranno di risparmiare se state pensando ad un viaggio in Cornwall – come la chiamano gli inglesi.

  • VEDERE IL GODREVY LIGHTHOUSE
    Non c’è viaggio in cui io non cerchi di trovare un faro da vedere e fotografare, e il Regno Unito ne è davvero costellato. Tra i più belli mai visti, il faro che si trova sulla piccola isoletta di Godrevy merita davvero un po’ del vostro tempo.
    Non è possibile accedere all’isola quindi per vederlo sarà necessario seguire le indicazioni stradali che da St. Ives vi condurranno proprio verso la località di Godrevy. Lasciata la macchina al parcheggio, il faro sarà già visibile ma per godere di una vista migliore, consiglio – armati di apposita mappa – di seguire a piedi il coastal path che vi condurrà proprio in una posizione frontale rispetto al faro.
    Il panorama è assicurato.

    Godrevy Lighthouse
    Godrevy Lighthouse – Photo by TheLondonHer

  • ANDARE AL PUNTO PIU’ A OVEST DEL REGNO UNITO
    Land’s End è il punto della Cornovaglia che corrisponde al luogo più a Ovest di tutto in Regno Unito. La località è molto turistica ma trovarsi lì fa sempre un certo effetto.
    La tradizionale foto che mostra le distanze da New York e John O’Groat (Scozia) è solitamente uno dei simboli di questo luogo.
    In questo caso, l’unica cosa che (purtroppo) dovrete pagare sarà il parcheggio dove lasciare la macchina.

    Land's End
    Land’s End – Photo by TheLondonHer

  • FARE BIRDWATCHING
    Il birdwatching è un’attività molto in voga in tutto il Regno Unito ed ovviamente anche la Cornovaglia regala grandi soddisfazioni agli appassionati del settore.
    Se quindi vi interessa fare attività di questo genere, vi basterà procurarvi l’attrezzatura necessaria e recarvi in uno dei numerosi luoghi favoriti per la visione degli innumerevoli volatili che popolano la questa terra.
    A questo link troverete spunti interessanti per programmare il vostro birdwatching.

    Photo via www.greeceturkeytours.com
    Photo via www.greeceturkeytours.com

  • VEDERE LE FOCHE
    Le meravigliose foche scelgono, tra le tante, le coste della Cornovaglia come loro punto di rifugio e ritrovo. Se vi interessa avvistare, sappiate che ci sono dei luoghi in cui è possibile farlo assolutamente in modo gratuito.
    Ricordo di averle sentite ed avvistate per la prima volta mentre percorrevo il coastal path di fronte al Godrevy lighthouse di cui vi ho parlato prima.
    Se anche voi proseguirete su questo sentiero, ad un certo punto troverete dei piccoli cartelli i quali vi inviteranno ad essere il più silenziosi possibile, in quanto ogni rumore inatteso potrebbe impaurire le foche e farle scappare. Ciò che dovrete fare quindi è ammirarle o sulla piccola spiaggia che si trova sotto la scogliera su cui state camminando, oppure anche in mare.
    Ovviamente il luoghi dove avvistare le foto in Cornovaglia e nel resto del Regno Unito sono molteplici: a questo link trovate un elenco dettagliato.

    Photo via Pinterest
    Photo via Pinterest

  • VEDERE I RESTI DELLE MINIERE
    Le coste della Cornovaglia sono costellate di miniere nelle quali un tempo veniva estratto lo stagno. In realtà ciò che ora si può vedere, sono i resti di questi edifici ormai da molti anni in disuso.
    Sono un simbolo di questa terra, tanto che molte delle guide turistiche di questo luogo vedono in copertina la foto di una delle più famose miniere, quella di St. Agnes.
    In alcune di queste, attraverso tour guidati ed ovviamente a pagamento, è possibile entrare per scoprire curiosità sul lavoro in miniera di un tempo.
    Se invece – come me – soffrite un po’ di claustrofobia e non ve la sentite di entrare, ammirarle dall’esterno ha comunque il suo fascino, oltre che essere totalmente gratuito.
    CONSIGLIO: non addentratevi in percorsi che non sono segnalati. I luoghi in cui sono presenti le miniere risultano – al di fuori dei percorsi segnalati -ancora un po’ pericolosi per la possibile presenza di buche rese invisibili dalla crescita della flora del luogo.
    A questo link potrete scoprire di più sulle miniere della Cornovaglia.

    Photo by TheLondonHer
    Photo by TheLondonHer

  • VEDERE IL “GEMELLO” DEL FRANCESE MOUNT SAINT MICHEL
    Forse non tutti lo sanno ma, in Cornovaglia – e più precisamente a Marazion – esiste il “gemello” del più famoso Mount Saint Michel che si trova in Francia.
    L’edificio e la struttura su cui si sviluppa l’inglese Saint Michael’s Mount, è esattamente uguale a quello francese. Un isolotto immerso nel mare che, solamente con la bassa marea, si può raggiungere anche a piedi camminando su un selciato visibile man mano che il livello dell’acqua si abbassa.
    Accedere alla spiaggia sul cui Saint Michael’s Mount si affaccia è totalmente gratuito, come anche camminare sul percorso che conduce all’isolotto. Se invece vorrete entrare e scoprire cosa riserva il “monte”, allora dovrete comprare un biglietto dal costo di £8.
    Dopo essere entrata e averlo ammirato anche dall’interno, devo ammettere che il fascino e l’impatto maggiore che si ha di Saint Michael’s Mount lo si può vedere dall’esterno, con lo splendore della marea che scende e piano piano risale.

    Photo by TheLondonHer
    Photo by TheLondonHer

Per avere altri consigli su un viaggio in Cornovaglia, leggete qui il mio itinerario di una settimana.

5 commenti

  1. La Scozia è il mio sogno..Spero di andarci un giorno…

    1. Te lo auguro, e’ davvero stupenda!

    2. Anche il mio!! Cornovaglia, Scozia, galles… da vedere tutta!!

  2. Ma lo sai che non sono mai andata in Scozia?? Mi scambierebbero tutti per autoctona. Ho sempre letto benissimo della Cornovaglia, devo metterla nella mia lista.

    1. the LondonHer dice: Rispondi

      Guarda la Scozia per te e i tuoi viaggi da sola sono certa che sarebbe perfetta! Facci un pensierino 🙂

Lascia un commento