Christmas Pudding – La ricetta

Luci di Natale a Londra - Covent Garden

Nel post precedente vi ho raccontato alcune tradizioni inglesi riguardo al Natale, e ovviamente non potevano mancare le tradizioni culinarie! Vi ho parlato del dolce tipico, il Christmas Pudding e adesso, vi lascio la ricetta. Chi lo sa, magari vi va di cimentarci i cucina! 🙂

Immagine

INGREDIENTI:
-200 g margarina
-350 g uvetta secca di Corinto
-200 g uva sultanina
-200 g uva passa
-50 g di canditi misti
-25 g di mandorle tritate
-175 g farina | 2 cucchiaini di spezie miste in polvere (chiodi di -garofano, cannella, zenzero)
-1 cucchiaino di noce moscata in polvere
-175 g di briciole di pane fresco (pane al latte, senza crosta)
-700 g di zucchero di canna
-2 uova grosse, sbattute
-la buccia ed il succo di 1 limone
-1 cucchiaio di melassa
-4 cucchiai di latte
-2 cucchiai di brandy

-1 stampo da budino dalla capacità di 1 litro
-carta oleata
-agrifoglio per decorare

PREPARAZIONE:
imburrate lo stampo da budino con abbondante burro e a parte anche un foglio doppio di carta oleata che vi servirà poi da coperchio per il pudding. In una ciotola grande mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno per circa 5 minuti fino ad ottenere un composto omogeneo e riempite con questo la forma imburrata. Pareggiate la superficie che deve rimanere al disotto del bordo per circa 2,5 cm e coprite con il doppio foglio di carta oleata (la parte imburrata rivolta verso l’interno) ben ripiegato tutto intorno al bordo e legato con dello spago da cucina.
Mettete il pudding in una pentola e aggiungete dell’acqua calda in modo che ricopra la forma per 1/3. Coprite col coperchio e fate cuocere a fuoco bassa per circa 6 ore non dimenticando di aggiungere sempre l’acqua calda che mano a mano evapora. Trascorso questo tempo, togliete il pudding dall’acqua e fate raffreddare. Sostituite poi il coperchio di carta oleata con un altro che legherete come il precedente. Conservate il pudding in un luogo fresco e arieggiato.

La mattina di Natale riscaldate il pudding per circa 2 o 3 ore con lo stesso metodo che avete usato per la prima cottura, ricordandovi di sostituire di tanto in tanto l’acqua che evapora. Quando è ben caldo, rovesciatelo sul piatto di portata, decorate con l’agrifoglio, versate sulla cima un cucchiaio di brandy riscaldato in un pentolino e flambate (infiammate) a tavola. Servite accompagnato dal burro al Brandy.

Enjoy! 🙂

1 commento

  1. Graaaaaaazie mille!!!! Lo proveremo senz’altro.
    Spero di trovare “l’uvetta di Corinto”.

    Kisses

Lascia un commento