All posts filed under: London

dsc_83972

Autunno a Londra, la pura magia del foliage

“In autunno, non andare dai gioiellieri a vedere l’oro; vai nei parchi!” (Mehmet Murat İldan) Quante volte ho già scritto post sulla mia stagione preferita? E quante volte vi ho parlato dell’autunno a Londra? Sarò ripetitiva eppure, quando ancora l’estate non è effettivamente finita, mi ritrovo come ogni anno ad attendere con ansia il mio mese preferito: Ottobre. Le giornate si accorciano e i tramonti non fanno altro che riempirsi di colori così infuocati che la tavolozza di un pittore non basterebbe per riprodurli tutti. E l’autunno a Londra non fa che rendere la città più affascinante che mai. Se ripenso ad una giornata autunnale subito mi immagino camminare in città con la mia fedele sciarpa al collo, un bel te’ caldo take away tra le mani ed il naso che inizia a pizzicare per i primi freddi, indecisa su quale direzione prendere per godermi la bellezza di questa stagione. I parchi di Londra sono davvero tanti e la loro bellezza quasi unica, ma ecco quali sono i miei preferiti, quelli dove ammirare l’autunno diventa davvero qualcosa di magico. Primrose …

gw1

[Angoli di Londra] – Gabriel’s Wharf

Anche questi ultimi giorni a Londra mi hanno riservato qualche piccola sorpresa. Come sempre, la City ha qualcosa di nuovo da offrire: angolini che mi ero persa, nuovi palazzi in costruzione o piccoli ritagli di una città che non smette mai di stupire. In questo post avevo parlando di uno dei miei itinerari preferiti da fare a piedi a Londra. Seguire il fiume lungo il famoso quartiere di Southbank è uno di quei piaceri che non mi faccio mai sfuggire quando sono in città. Da qui, nonostante la zona sia abbastanza turistica, si hanno alcune delle migliori viste sulla città. Tra tutte, quella che vede la cupola di Saint Paul’s Cathedral dominare maestosamente Londra è senza dubbio una delle più belle immagini che ritornano alla mia mente al pensiero della capitale inglese. E proprio lungo Southbank si trova il posticino che vi voglio raccontare. Gabriel’s Wharf è una piccola piazzetta proprio a pochi passi dal Tamigi, che un tempo veniva utilizzata come banchina adiacente al punto di attracco delle navi. Attualmente però il tutto è stato convertito in un’area ricca …

kew1

Cosa fare la domenica a Londra? Andate ai Kew Gardens!

Cosa vi viene in mente se pensate alla primavera? A me una miriade di fiori che sbocciano, di colori che attirano l’attenzione dei nostri occhi e di profumi inconfondibili. Per immergersi totalmente nello spirito primaverile a Londra, dove spesso la primavera arriva più tardi del solito o fa la capricciosa, basta andare ai Kew Gardens – giardini reali che si trovano a Sud Ovest della città e che proprio in questo periodo iniziano a mostrare il loro massimo splendore. 120 ettari di terreno considerati patrimonio dell’Unesco, totalmente occupati da numerosissime specie di piante e fiori provenienti da tutto il mondo e – ovviamente – conservati in ambienti riprodotti a seconda delle loro esigenze. Cosa vedere ai Kew Gardens? Le serre sono sicuramente tra le attrazioni principali dei giardini, in particolare Palm House all’interno della quale sono conservate altissime palme per le quali è stato ricreato un tipico clima tropicale. La temperatura e la percentuale di umidità sono decisamente alte, non entrateci con sciarpa e cappotto insomma! In questa serra poi, è famosissima la Treetop Walkway ossia una serie di corridoi rialzati, dai …

stdunstan

#SecretLondon: 4 luoghi insoliti da vedere a Londra

Lo scorso week end sono tornata a Londra per la prima volta dopo il mio definitivo rientro in Italia, ormai nove mesi fa. Volevo che fosse una Londra diversa, insolita, lontana dai turisti e alla ricerca di nuovi angoli nascosti da amare. Ecco allora alcuni luoghi poco conosciuti da vedere a Londra, di altri ancora ho parlato sul mio ebook. – St. Dunstan in The East Avevo visto le rovine di questa chiesa in foto, ed è stato amore a prima vista. L’accostamento di palazzi antichi e nuovi è davvero una dalle caratteristiche che adoro di Londra, e a volta ancora non mi capacito di come la città moderna sia nata attorno a ciò che di antico e storico è rimasto, senza la minima intenzione di deturparlo. La chiesa di St. Dunstan in the East, risale all’anno 1100 e si trova tra i palazzi della City a pochi passi dal Tower Bridge e dalla Tower of London. Danneggiata dal grande incendio che colpì Londra nel 1666 e severamente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, all’interno delle …

afternoontea1

Dove bere l’Afternoon Tea a Londra: da Bea’s of Bloomsbury

Ma davvero gli inglesi si mettono ad un tavolo per la loro immancabile tazza di tè alle cinque in punto? E’ vero. O meglio – il tè non manca mai, sugli orari sono decisamente più flessibili. Ciò che è certo è che il rito dell’afternoon tea è qualcosa a cui, soprattutto le donne, non vogliono rinunciare. Del resto, fare un po’ di gossip in compagnia di fronte a bontà dolci e salate non è per niente male! Nello scorso week end trascorso a Londra, anche io per la prima volta ho deciso di provare l’esperienza dell’afternoon tea. Come potete immaginare, i locali che lo propongono sono davvero tanti, e di ogni genere. Dopo un’attenta ricerca la mia scelta è però ricaduta su un localino che mi sembrava adatto sia per atmosfera che per prezzi: Bea’s Of Bloomsbury. Ambiente dai tratti un po’ vintage, atmosfera rilassata e un bancone così ricco di bontà che solo alla vista si rischia di prendere qualche chilo. Al costo di £20 ordino un Bea’s full afternoon tea, ossia quella base anche se ce ne sono …

kyotogardens

[Parchi di Londra] – Kyoto Garden

Pochi ne conoscono l’esistenza e ciò lo rende ancora più speciale. Siamo vicini al noto quartiere di Notting Hill, e più precisamente ad Holland Park – uno dei parchi più signorili di Londra. In questo post però, voglio parlarvi di una perla che questo parco riserva. Al suo interno – un po’ defilato e nascosto – si sviluppa Kyoto Garden, un vero e proprio angolo di Giappone al centro della capitale. Holland Park, è un quartiere davvero molto signorile dove le case valgono cifre da capogiro. Fino a poco tempo fa infatti, erano pochi i turisti che si spingevano a scoprire questa zona principalmente residenziale. Ora invece, inizia ad essere la meta di coloro che cercano luoghi meno turistici ma comunque in grado di esprimere il vero carattere londinese. Kyoto Garden è un giardino zen nel quale – in puro spirito giapponese – è facilmente percepibile un grande senso di pace e rilassatezza. Tra le panchine che di solito le persone occupano per leggere un libro in totale relax, l’unico rumore a farsi sentire è quello di una cascata che ricade su un …

food

[Dove mangiare a Londra] – 4 food markets da provare

“By seeing London, I’ve seen as much as the world can show” Samuel Johnson diceva proprio così. Guardando Londra puoi vedere tutto quello che l’intero mondo può offrire. Queste parole rispecchiano, a mio avviso, esattamente lo spirito e l’anima di questa città. In un’intera giornata trascorsa a Londra – senza nemmeno accorgertene – puoi fare il giro del mondo, incontrare persone di ogni nazionalità e assaporare cibi provenienti da regioni lontanissime. Londra è un piccolo universo in miniatura, le sue strade hanno gli odori e i sapori del mondo. In un attimo ci si trova ad attraversare le vie di ChinaTown , per poi – un attimo dopo – passeggiare per i locali mediorientali di Edgware Road, finendo poi tra le bancarelle di un mercatino multietnico. Camminare per le strade di questa città è davvero un’esperienza sensoriale, in cui tutti i sensi vengono piacevolmente coinvolti. E sapete qual’è il modo migliore per cogliere questo significativo lato di Londra? Perdersi tra i food market della città assaporando il famoso cibo da strada, è ciò che di meglio …

dauntbooks

Daunt Books: una libreria per viaggiatori nel cuore di Londra

Questo post mi è stato ispirato da una delle mie blogger preferite. Tempo fa, durante un suo viaggetto a Londra, visitò la libreria Stanfords nei pressi di Covent Garden, dando vita ad un bellissimo post. Così le consigliai – per uno dei suoi prossimi viaggi nella capitale inglese – di non perdersi un’altra libreria-gioiello per chi ama viaggiare. Sto parlando di Daunt Books, e ora ve ne voglio parlare un po’. Questa libraria, è in realtà una catena di bookshop fondata dall’uomo d’affari James Daunt – infatti in tutta la città se ne possono trovare ben sei. Quella di cui però voglio parlarvi oggi è quella che ogni volta mi ha lasciata a bocca aperta – quasi come entrare in un altro piccolo mondo fatto di libri, qualcuno ricoperto da un po’ di polvere ma con tanta storia da raccontare. Al numero 83 di Marylebone High Street, la libreria Daunt Books si sviluppa all’interno di un palazzo dell’età edwardiana che già ai tempi ospitava un negozio di libri. Quasi completamente costruita in legno di quercia, la parte …

maltby

Maltby Street Market: Londra dal sapore vintage

I mercatini sono l’anima di Londra. Che vendano alimentari, abbigliamento, articoli vintage o qualunque altra cosa, ognuno di essi ha il suo carattere ed è in grado di trasferirlo a Londra rendendola proprio così com’è: unica. Avevo già accennato qualcosa su questo mercatino in questo post, ma ora ve ne voglio parlare nel dettaglio. Il Maltby Street Market è la dimostrazione che ai londinesi basta davvero poco per creare qualcosa di nuovo, in un ambiente insolito ma comunque accogliente ed innovativo nel suo genere. Nella zona di Bermondsey, a pochi passi dal Tower Bridge e dal Tamigi, questo mercatino mi ha stregata al nostro primo incontro. Il tutto si svolge nei pressi di Maltby Street appunto, al di sotto dei binari di una parte di ferrovia. Insomma, una location decisamente diversa dalle solite ma sicuramente ricca di fascino. Tutti i week end, questo piccolo mercatino raccoglie centinaia di persone e di artigiani che – sulle loro bancarelle – vendono i prodotti che producono personalmente. E fino a qui, non sembra esserci nulla di diverso da qualunque altro mercatino presente in …

cupcake

I migliori cupcakes di Londra? Io li ho trovati all’Old Spitalfields Market

Eddai, non ditemi che voi fate parte di quelli che non amano i cupcakes! Almeno una volta sono certa che ne avrete assaggiato uno. E se ancora non l’avete fatto, sicuramente prima o poi ci farete un pensierino. Io ne vado matta. E non solo per la loro bontà, ma anche per le capacità decorative che ha chi li produce artigianalmente. Pur essendo di origine americana, ormai in tutto il mondo è possibile trovare questi favolosi dolci dagli innumerevoli gusti e colori. Ovviamente anche Londra non poteva essere da meno. Appena arrivata in città ho notato infatti che i negozi di cupcakes stanno crescendo a vista d’occhio. Così ho iniziato a provarne un po’ – motivo per cui ora sono a dieta causa sovrappeso londinese. Nessuno però mi aveva realmente soddisfatta. Troppo dolce, troppo nauseante, troppo grande quindi impossibile finirlo. Insomma, tutti erano troppo “qualcosa”. Fino a che, durante un normale sabato, ci rechiamo all’ Old Spitalfields Market – un famosissimo mercatino a East London. Tra i vari banchetti che vendono vinili, abiti vintage, accessori per la casa e cibi provenienti …